Chi Siamo
MediLab è un centro autorizzato all'esercizio di studio specialistica medica, studio specialistica chirurgica e ambulatorio di fisioterapia (FKT).
La nostra struttura ospita diversi specialisti medici e fisioterapisti specializzati, gli strumenti migliori e le più avanzate tecnologie con lo scopo di migliorare la qualità della vita dei nostri pazienti.

Il centro MediLab nasce ad Avezzano, in provincia dell'Aquila, dotato di ambienti accoglienti che rendono le visite gradevoli e rilassanti, infatti il Centro MediLab nasce con la precisa idea di fornire un'impostazione nel progetto terapeutico, incentrato sulla persona e non solo sulla patologia. I nostri professionisti ti guideranno attraverso un percorso che porti al superamento non solo del problema biologico ma anche psicologico derivante dalla patologia, verso uno stato di benessere e di miglioramento totale dello stile di vita.
Il nostro team di fisioterapisti, tratta tutte le problematiche di natura congenita e traumatologica per recuperare e migliorare la funzionalità motoria e mantenerla nel tempo.

LO STAFF

Dott. Fini Massimiliano - specialista in ortopedia e traumatologia
Dott.ssa Taglieri Elisa - biologa, nutrizionista
Dott. Di Berardino Antonio - responsabile fisioterapia
Dott. Lusi Virginio - fisioterapista
Dott. Cornacchia Angelo - fisioterapista
Sig.ra Palleschi Eloisa - segretaria
Attività
TERAPIE STRUMENTALI
Tecar terapia
La diatermia capacitiva e resistiva da contatto, detta comunemente Tecar terapia, è una tecnologia rivoluzionaria che utilizza la radiofrequenza per stimolare in profondità, può raggiungere fino a 7cm. In questo modo si vanno a riattivare i meccanismi autoriparatori del nostro organismo, potenziando le reazioni fisiologiche e accelerando i normali tempi di recupero.
Indicazioni terapeutiche: strappi muscolari, distorsioni, lesioni tendinee, cervicalgia, epicondilite, fascite plantare, pubalgia cronica.

Laser
E' una sorgente di radiazione elettro magnetica inventato nel 1960 ed è attualmente lo strumento più efficace per il trattamento dell'edema, del dolore muscolare dell'artrosi. Ha un effetto antiinfiammatorio, agendo sulla causa del dolore e incoraggiando i naturali processi di guarigione.
Indicazioni terapeutiche: artrosi, borsiti, cervicalgie, contratture muscolari, edema ed ematomi, tendiniti.

Magneto terapia
La magneto terapia è una terapia efficace, sicura e non invasiva che usa campi magnetici a basse frequenze che producono effetti benefici sulla salute. Agisce sulle singole cellule reintegrando la parte di carica persa e quindi 'ricaricandole' di energia. Agisce perciò sulle cellule del sistema osseo, muscolare, articolare, nervoso e circolatorio
Benefici: allevia il dolore, senza utilizzo di famaci. Accelera i processi di guarigione di una frattura, riduce l'infiammazione, rallenta il processo di diminuzione della densità ossea.
Richiede tempi di trattamento medio-lunghi, con cicli di 30/45 giorni da due o tre ore giornaliere.

Ionoforesi
La ionoforesi è una tecnica non invasiva che utilizza la corrente elettrica continua per somministrare un farmaco attraverso la pelle senza doverlo iniettare. Indicazioni terapeutiche: borsiti, epicondiliti, edemi, capsulite adesiva.

Elettroterapia antalgica
L'elettroterapia antalgica (diadinamica o tens) a bassa frequenza, si effettua tramite diversi tipi di correnti raggruppabili in: MONOFASE ad azione stimolante e DIFASE ad azione analgesica. Effetti fisiologici principale sono: la stimolazione delle fibre muscolari per lo più a causa di ipotrofia da immobilizzazione.

Elettrostimolazione
L'elettrostimolazione ha come obiettivo il mantenimento o il recupero dell'elasticità e contrattività dei muscoli pertanto, viene utilizzata nel trattamento dell'ipotrofia muscolare sia di tipo traumatico che degenerativo.
TERAPIE MANUALI
Linfodrenaggio
Il drenaggio linfatico manuale è un tipo particolare di massaggio, che riduce il gonfiore, mobilizzando il liquido dall'area del gonfiore verso un'area in cui il sistema linfatico funziona correttamente.
Indicazioni terapeutiche: Cefalea muscolo tensiva, emicrania, gonfiore post infortunio, insufficienza venosa cronica, adesioni e formazioni di tessuto cicatriziale, periodo pre o post operatorio di un intervento di chirurgia plastica, vene varicose.
Generalmente una seduta dura dai 30 ai 50 minuti da ripetere due volte la settimana, per poi passare al mantenimento di una volta la settimana.

Massoterapia distrettuale

Rieducazione motoria (Kinesi terapia)
ANALISI E RIEDUCAZIONE POSTURALE
Rieducazione posturale
Esercizi che svolgono un lavoro del sistema neuromuscolare, ovvero un movimento grazie alla stimolazione dei propriocettori.
Metodo di Mezieres: metodo inventato nel 1947 che si basa sulla legge della globalità del corpo umano, secondo la quale i muscoli sono uniti ed organizzati in `catene muscolari`, che si coordinano armonicamente tra loro. I dolori non sono altro che gli effetti di una causa più remota nel tempo e nello spazio, per cui è necessario risalire la catena delle compensazioni che hanno generato il dolore. Particolari posizionamenti di stiramento portano il paziente a scioltezza, distensione ed allungamento delle catene muscolari contratte.

Formetric 4D - Analisi della colonna vertebrale e della postura
Tecnologia 4D per l'analisi della colonna vertebrale e della postura: il modello, al top della nostra gamma di prodotti, permette di effettuare tutte le analisi consentite dai sistemi formetric con ricostruzione della colonna vertebrale e può acquisire sequenze di immagini, elaborando automaticamente valori medi, con durata delle sequenze di rilevamento anche superiore a 1 minuto per analisi posturali e studi funzionali nei quali si acquisiscono fi no a 24 immagini al secondo.

Rieducazione propriocettiva
La distorsione è causata principalmente dalla cattiva interpretazione dell'informazione/programmazione da cui deriva uno schema corporeo alterato. Pertanto, la rieducazione propriocettiva permette di acquisire nuovi schemi di coordinazione neuro-muscolare speso con l'ausilio di piani stabili ed instabili, aumentando progressivamente lo squilibrio.
Indicazioni Terapeutiche: disturbi statici del piede, traumatologia e ortopedia del piede, del ginocchio, della spalla, dell'anca e della colonna vertebrale.
FORMETRIC 4D - Analisi della colonna
La colonna vertebrale viene vista in una nuova dimensione.
Oltre alla misurazione statica l'utente ha anche la possibilità di effettuare: Averaging. Le differenze di postura rilevate tra diverse immagini è significativa sia negli esami 3D che in quelli radiografici. < br>Il sistema formetric 4D è in grado di risolvere questo problema. Con la tecnologia 4D è possibile rilevare sequenze di immagini, formate ad esempio da 10 foto, che attraverso il calcolo di un valore medio consentono di ridurre le variazioni e quindi di migliorare notevolmente la precisione e l'affidabilità dei risultati clinici. L'intera procedura dura pochi secondi.
Misurazioni posturali
Esami posturali in ortostatismo durano generalmente dai 30 ai 60 secondi, tempo che consente di rilevare le capacità di coordinazione e i deficit muscolari del paziente.
Queste analisi posturali rappresentano il campo di applicazione ideale del sistema formetric 4D.
Oltre alla rappresentazione dei modelli motori, l'apparecchio consente anche di visualizzare con esattezza, entro il lasso di tempo scelto, le variazioni morfologiche e volumetriche rilevate.
Immagini tipiche di questa tecnologia sono quelle rilevate nel test di Romberg (stabilometria) e nel test di Matthiaß (test con le braccia protese in avanti).
Motion Analyzer
L'analisi dei movimenti è un tema importante nell'ambito della diagnostica clinica e della biomeccanica.
Le misurazioni erano finora state limitate all'analisi dei risultati rilevati da marker posizionati sulla cute del paziente.
Con il sistema formetric 4D è ora possibile analizzare i movimenti di tutto il corpo e del sistema scheletrico (colonna vertebrale e bacino) mediante acquisizione volumetrica di 10.000 punti di misura, con una frequenza di ripresa fi no a 24 immagini al secondo.
Le applicazioni tipiche sono rappresentate dalla ripresa di un paziente su uno stepper o un tapis roulant.

Rilevamento
Il metodo di rilevamento formetric rappresenta il sistema di analisi ottica tridimensionale della colonna vertebrale e della postura più diffuso al mondo. Numerosi studi clinici confermano la precisione della misurazione dei nostri sistemi, come lo studio `Stellenwert der Rückenformanalyse in der Therapie von Wirbelsäulendeformitäten` del Policlinico di Ortopedia dell'Università di Münster (D).
Questa tecnologia è oggetto di continui perfezionamenti, in stretta collaborazione con primari istituti universitari e nell'ambito di progetti di ricerca con l'Unione Europea, che consentiranno in futuro di accedere a nuovi campi d'impiego, come ad esempio l'analisi del piede e della deambulazione, la misurazione della forza muscolare, la progettazione computerizzata di ausili per la rieducazione sensomotoria.
Il procedimento di acquisizione delle immagini è molto semplice, tanto da poter essere normalmente effettuato dal personale dell'ambulatorio o della clinica.

Modalità di rilevamento
Il paziente si pone a circa 2 metri di distanza dal rilevatore 3D regolabile in altezza. Il tempo di rilevamento per un'analisi con immagine statica è di soli 40 millisecondi, per escludere effetti dovuti alle oscillazioni posturali spontanee.
Tra il posizionamento del paziente e la realizzazione dell'immagine trascorrono solamente pochi secondi. Subito dopo il rilevamento è possibile procedere con la raffigurazione grafi ca dei risultati dello stesso e la stampa delle schede analitiche.
Un sistema formetric necessita, per il suo utilizzo, di uno spazio di lunghezza compresa tra 3,0 e 3,5 m e di 1,5 m di larghezza.
Contrariamente a quanto accade per i semplici sistemi di rilevamento 3D, nell'ambito dei quali sulla superficie cutanea del paziente si individuano solo alcuni punti di rilevamento, il sistema formetric consente di effettuare un rilevamento morfologico completo (acquisizione volumetrica) del dorso.
PINGUINO VILLAGE
Riabilitazione in acqua (idrokinesi terapia) è entrata a pieno diritto nei programmi riabilitativi in campo ortopedico e neurologico, diventando parte integrante del percorso di recupero.
Effetti benefici della terapia: diminuzione del peso del corpo reale, riduzione della pressione articolare, facilitazioni motorie, effetto antalgico, effetto miorilassante.
La riabilitazione in acqua è particolarmente indicata per esiti di interventi chirurgici di ricostruzione dei legamenti (spalla - ginocchio - caviglia), patologie croniche della colonna vertebrale e articolare (artrosi, discopatie, gonalgie e coxalgie), osteoporosi avanzata, lombalgie croniche, sciatalgie, esisti intervento di protesi (anca - ginocchio - spalla).

Rieducazione neuromotoria
L'idrokinesi terapia è fondamentale per la neuro riabilitazione ovvero la rieducazione di un paziente che ha o ha avuto danni al sistema nervoso centrale e periferico a causa di malattie neurologiche, come morbo di Parkinson, sclerosi multipla o a placche, lesioni nervose periferiche, S.L.A., esiti di ictus celebrali.
Contattaci